Glauk al salone del Mobile di Milano

2 aprile 2014

Il Salone Internazionale del Mobile che si svolgerà a Milano dall’8 al 13 aprile è in assoluto il più importante appuntamento per quanto riguarda il mondo dell’arredamento. Vi partecipano aziende, operatori della comunicazione e numerosissimi visitatori, l’ultima edizione contava 285.000 presenze di cui 193.000 provenienti dall’estero.
Il Salone si conferma dal 1961 la vetrina ideale delle aziende per presentare le proprie novità.
Glauk quest’anno sarà presente al Salone tramite due partner di eccellenza: Alivar e Toncelli Cucine.

La coerenza dello stile, l’esclusiva eleganza celata dietro ad un minimalismo curato nei minimi dettagli, la selezione dei materiali di altissima qualità, la lavorazione artigianale sono solo alcune delle peculiarità che hanno portato ALIVAR ad essere riconosciuta oggi come un’icona di stile contemporaneo.
Sempre sensibile alla tradizione ma anche all’innovazione ALIVAR ha stretto una collaborazione con Glauk.
Da questa sinergia nasce una rivisitazione “tecnologica” del letto ARCA, disegnato da Giuseppe Bavuso, ora disponibile con un sistema audio integrato di diffusione sonora all’avanguardia.

La TONCELLI è una azienda estremamente qualificata che si è distinta nel panorama dei produttori di cucine per l’elevatissimo livello delle lavorazioni, per il gusto raffinato e per la continua innovazione che introduce nelle proprie proposte.
Quest’anno il modello di punta sarà “INVISIBILE”, una eccezionale cucina ideata dallo Studio Carlesi Design, costituita da pannelli di carbonio, veriniciature a “metallo liquido”, assenza di gole e maniglie che conferiscono a questo modello una linea elegante ed essenziale.
La “INVISIBILE” è dotata di una sosfisticata tecnologia domotica. Tramite un ampio schermo touch screen è possibile effettuare collegamenti web che consentono di controllare tutti i componenti automatizzati della cucina compreso il sistema che Glauk ha realizzato appositamente per questo modello.
Si tratta di un sofisticato sistema di trasduttori invisibili al fruitore della cucina. L’audio prodotto è ampio, avvolgente, ricco di sfumature. La diffusione sonora si espande a 360° saturando gli ambienti, consentendo di percepire l’elevata qualità del suono a tutti i presenti indipendentemente dalla loro posizione rispetto alla fonte.

…risulta complesso descrivere le sensazioni che le nostre applicazioni riescono a suscitare, vi invitiamo pertanto a venire a Milano ad ascoltare dal vivo…